6 giugno: Napolislam alla Maratonda

Secondo appuntamento per il cineforum della Maratonda, alla Casa del popolo di Trobaso (via Renco 91).
Lunedì 6 giugno, al circolo di Trobaso sarà la volta di Napolislam: il film segue i percorsi di 10 napoletani veraci che si sono convertiti all’Islam.
“L’Italia che non si vede” è anche Alessandra, una giovane donna che impara a mettersi il velo e che chiede alla madre di modificare la sua cucina in base alle regole coraniche. «Però ‘a Nutella t’a mangi ‘o stess’», è la spiazzante risposta della madre.
Appuntamento alle 19.45, per un gustoso apericena equo-bio-locale-creativo.. insomma un’apericena Maratonda!
Le proiezioni iniziano invece alle 21.00.
Costo apericena, bevande incluse: 10 euro con tessera ARCI.
È gradita la prenotazione: cultura@sottosopra.verbania.it.

per altre info, scarica la locandina, guarda il trailer o leggi le recensioni del film!

Viaggio intimo nel focolare domestico napoletano, Napolislam interroga e conversa con i credenti di un’altra religione, confermando una fase di de-secolarizzazione e di differenziazione interna del campo religioso. Tra moschee improvvisate, preghiere all’aperto, matrimoni misti e hip hop islamico made in Napoli, Pagano dà voce a musulmani e cristiani, due risvolti di una realtà che attraversa il Mediterraneo dal Medioevo ad oggi (…)” Marzia Gandolfi